Giornata Nazionale del Paesaggio: Niteko illumina la fine della via Appia

Le vere origini delle colonne romane nel porto del Brindisi non sono chiare. Alcuni sostengono che segnino la fine della via Appia, altri che siano state erette per omaggiare Ercole, padre di Brento, fondatore mitico della città. Infine c’è chi sostiene che sia stato un regalo dei romani ad una delle città più fedeli.

Domani, in occasione della Giornata Nazionale del Paesaggio, Niteko illuminerà con quattro Multiplo da 134 watt la scalinata che porta alla colonna, l’unica rimasta dopo il crollo (inspiegabile) della gemella. A noi piace pensare che segnino la meta, il punto di arrivo, la fine della Via Appia, della via maestra, di quell’arteria che rappresenta l’inizio della viabilità. Una strada pioniera, voluta da Appio Claudio, prima fino a Capua, quindi fino a Brindisi, e le colonne, erette indicativamente nel 110 a.C., ci piacerebbe rappresentino la fine della strada, o l’inizio di un nuovo viaggio, questa volta via mare.

Niteko dalla sua fondazione ha cercato di tracciare da sola la propria strada, cercando la propria Appia. Illuminarne la meta, la colonna di marmo di Brindisi, ci auguriamo sia fonte di ispirazione.

L’evento si svolgerà dalle 17.00 del 14 marzo fino all’alba. Per l’occasione verranno spenti i lampioni esistenti e sarà illuminata la scalinata che porta alla colonna romana. Niteko è sponsor tecnico dell’iniziativa organizzata dalla Soprintendenza archeologica, belle arti e paesaggio delle province di Taranto, Brindisi e Lecce.

Fonte foto: flickr.com

0 Commenti

Lascia una risposta